Soukaina Bouallala detta Sukrina

Mi chiamo Soukaina Bouallala, ma gli amici mi chiamano Sukrina o Sukry. Ho 23 anni, frequento la facoltà di Infermieristica e faccio l’operatrice notturna presso l’Associazione Almaterra.

Sono nata in Marocco e sono venuta qui con i miei genitori quando avevo 3 mesi. La mia infanzia l’ho passata a Torino tra le strade di Borgo Vittoria: dove ho frequentato le scuole, per poi frequentare il liceo scientifico “A.Volta” che ho abbandonato in 5 superiore per fare un’esperienza all’estero e ritornarci per completare il mio ciclo di studi. L’esperienza di quest’anno all’estero mi ha fatto avvicinare ai temi del sociale e della cittadinanza attiva, specie quella giovanile, temi che ho conservato tornata a Torino.

Dal 2017 faccio parte del progetto YEPP Porta Palazzo, che mi ha permesso di prendere parte a diversi progetti (“Freiraum” promosso dal Goethe Institut, “Il quartiere al museo”- in collaborazione con la Casa del Quartiere Cecchi Point…) acquisendo nuove competenze e strumenti.

L’avvento della pandemia, ha fatto si che collaborassi come volontaria con i Bagni di Via Agliè durante la distribuzione alimentare che ha fortemente caratterizzato il periodo del lockdown e la mia continua collaborazione con l’Associazione Arteria mi ha dato la possibilità di lavorare come mediatrice junior e fare volontariato in altre realtà del territorio, come ad esempio il Circolo Arci “Anatra Zoppa”.

L’esperienza fatta in questi anni mi ha sensibilizzato su più tematiche e mi ha dato l’opportunità di far sentire la mia voce come cittadina e come persona, facendomi credere in quelle realtà che collaborano insieme.