Vai al contenuto

Rinaturalizzazione e messa in sicurezza delle sponde del Po

Ci ricordiamo tutte e tutti la forte alluvione del novembre 2016, che aveva interessato in modo rilevante il tratto di fiume Po dal confine cittadino sino all’area del ponte Balbis, causando numerosi dissesti spondali e danni alle infrastrutture.

L’evento alluvionale del 2016 ha incrementato, negli anni successivi, fenomeni di cedimento e di franamento già presenti, in un’area densamente antropizzata e vicina a fabbricati civili e commerciali.

Grazie ai 5 milioni di euro che la Giunta comunale ha destinato alla risoluzione del problema, su proposta dell’assessore Francesco Tresso, nei prossimi mesi verrà realizzato un intervento di messa in sicurezza idraulica della sponda destra del #FiumePo, nel tratto compreso tra corso Moncalieri 310 e la piscina Lido, e la sua #rinaturalizzazione come area verde, che tornerà ad essere nuovamente fruibile da parte delle cittadine e dei cittadini.

Questi interventi porteranno anche al ripristino della pista ciclo-pedonale sulla sommità spondale, inagibile dallo scorso ottobre per un dissesto della passerella.

Crediamo che il piano di interventi approvato dalla Giunta non solo sia una scelta tecnica urgente e indispensabile per la prevenzione e la riduzione del rischio di dissesto idrogeologico e per la cura delle sponde fluviali, ma sia anche una scelta politica intelligente e lungimirante, che va nella direzione di riattivare i processi naturali e favorire il recupero della #biodiversità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *