Vai al contenuto

Maria Adelaide, ennesimo drastico cambio di linea in poco tempo

Ospedale Maria Adelaide, Ravinale (Sinistra Ecologista) e Accossato (Liberi Uguali Verdi): “L’assessore Icardi ci sorprende con un ennesimo drastico cambio di linea in poco tempo. Continueremo a seguire la vicenda affinché la destinazione sociosanitaria pubblica non rimanga soltanto a parole”.

“Abbiamo più volte ribadito la necessità che l’ex Maria Adelaide debba tornare ad essere un presidio sociosanitario pubblico, come peraltro previsto anche dalle linee guida per la revisione del PRG approvate dal Consiglio Comunale nel 2020. Dalla Regione invece arriva l’ennesimo drastico cambio di linea in così poco tempo. D’altronde, cosa dobbiamo aspettarci da chi, dopo aver chiuso gli ospedali, ora invoca la necessità di “due o tre”pronto soccorso privati? Nell’assessore Icardi non si nascondono mica Dottor Jekyll e Mr. Hyde?” affermano Silvana Accossato, Capogruppo di Liberi Uguali Verdi in Regione e Alice Ravinale, Capogruppo di Sinistra Ecologista in Consiglio comunale.

Ieri l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi ha confermato gli avanzamenti sulla possibile vendita dell’edificio, ad un prezzo molto ribassato rispetto alla valutazione iniziale. «La Città della Salute, proprietaria del Maria Adelaide, dopo vari bandi andati deserti, ha conseguito un’offerta d’acquisto che ha ricevuto il parere favorevole dell’Agenzia del Demanio» ha spiegato Icardi in Consiglio. Il progetto dovrebbe prevedere una residenza studentesca, una casa di comunità e una struttura sanitaria aperta al pubblico dedicata alle cure fisioterapiche.

“Bene se vengono previsti 1000 mq per la casa di comunità, ma soltanto un mese fa Città della Salute, rispondendo ad un’interpellanza di Sinistra Ecologista, sconfessava questa ipotesi. Questi cambi continui di idea su servizi sanitari fondamentali per la cittadinanza non sono rassicuranti e per questo continueremo a seguire la vicenda stando con il fiato sul collo all’assessore Icardi. La Regione faccia chiarezza sulle sue effettive intenzioni e su quali e quanti fondi verranno usati per la realizzazione della futura casa di comunità” hanno concluso la Capogruppo di LUV in Regione e la Capogruppo di Sinistra Ecologista in Comune.

Silvana Accossato

Sinistra Ecologista Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *